Impianti termici civili

 

Descrizione: 
Deliberazione di Giunta Regionale n. 1872 del 10.10.2014
[Deliberazione di Giunta Regionale n. 1872 del 10.10.2014] (94.49 KB)

 

AVVISO per gli IMPIANTI TERMICI CIVILI

 Art. 284 comma 2 del D.Lgs. 152/2006 e s.m.i. (come modificato dal D.Lgs. 128/2010)

 Il Settore Energia ed Ambiente – Servizio Politiche Energetiche di questa Provincia ha predisposto uno schema tipo di avviso meramente esemplificativo, sotto riportato, riguardante le emissioni in atmosfera in merito alle scadenza prevista dall’art. 284 comma 2 del DLgs 152/2006 e s.m.i. per gli impianti termici civili di potenza superiore al valore di soglia (35 kW) in esercizio alla data dell'entrata in vigore della parte quinta del suddetto decreto legislativo.

 Per i soggetti interessati si ricorda la scadenza del 31/12/2015

AVVISO per gli IMPIANTI TERMICI CIVILI

> fac-simile di atto di dichiarazione

 

 

In data 29 aprile 2006 è entrato in vigore il Decreto Legislativo del 03.04.2006, n. 152 recante "Norme in materia ambientale", pubblicato come Supplemento Ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 88 del 14.04.2006.

La Parte V ^ di tale decreto tratta le "Norme in materia di tutela dell’aria e di riduzione delle emissioni in atmosfera".

In particolare, il Titolo II della Parte V disciplina, ai fini della prevenzione e della limitazione dell’inquinamento atmosferico, gli “impianti termici civili" aventi potenza termica nominale inferiore alle pertinenti soglie stabilite dall’art. 269, comma 14, di cui al Tit. I°.

Per impianto termico civile si intende un impianto la cui produzione di calore è destinata, anche in edifici ad uso non residenziale, al riscaldamento o alla climatizzazione di ambienti o al riscaldamento di acqua per usi igienici e sanitari.

Esclusi quindi gli impianti termici civili rientranti nel campo di applicazione del Titolo I° e le eccezioni previste dagli artt. 9 e 10 della Legge 615/66, per i rimanenti di potenza nominale superiore a 0,035 MW il Titolo II detta le seguenti principali disposizioni:

  • obbligo di denuncia di installazione o di modifica da trasmettere all’autorità competente (Comuni aventi popolazione superiore ai quarantamila abitanti e, nella restante parte del territorio, le Province) nei 90 giorni successivi all’intervento, redatta mediante il modulo di cui alla parte I dell’Allegato IX alla Parte V del D.Lgs. 152/06. Per gli impianti termici civili già in esercizio alla data di entrata in vigore della parte quinta del D.Lgs. 152706, invece, il termine di presentazione della denuncia è previsto entro un anno da tale data (art. 284);
  • la previsione delle caratteristiche tecniche che gli impianti termici civili devono possedere, previste alla parte II del medesimo Allegato IX (art. 285);
  • la fissazione di valori limite di emissione che gli impianti termici civili devono rispettare, previsti alla parte III del medesimo Allegato IX (art. 286);
  • la prescrizione dell’abilitazione alla conduzione di tali impianti (art. 287);
  • controlli e sanzioni (art. 288).

Pertanto, entro il prossimo 29 aprile, gli impianti termici civili, rientranti nel Tit. II del D.Lgs. 152/06 con potenza termica nominale superiore a 35 kW ed esistenti alla data del 29.04.2006, devono essere denunciati alla Provincia, indirizzando le relative comunicazioni al seguente indirizzo:

PROVINCIA DI PORDENONE
Settore energia ed ambiente- Servizio politiche energetiche
Largo S.Giorgio, 12
33170 - PORDENONE

Si invitano gli utenti ad attenersi per il momento al modello scaricabile qui di seguito, sino alla pubblicazione dei fac-simili definitivi.

Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia
Turismo FVG
Dolomiti sito ufficiale
Europe Direct Pordenone