Consigliera di Parità


 

Dott.ssa Chiara Cristini

Ufficio della Consigliera di Parità

Largo S. Giorgio, 12 - 33170 Pordenone
segreteria organizzativa: tel. 0434/231.463
e-mail: conspar.pordenone@regione.fvg.it

Orari:
La Consigliera riceve su  appuntamento il giovedì.
La consulenza è gratuita.

Chi è la Consigliera provinciale di parità?

 

La Consigliera di parità è una figura istituzionale prevista dalla normativa (L. 125/91, D.Lgs 196/00, D.Lgs 198/2006 “Codice delle pari opportunità fra uomo e donna”) per promuovere e controllare l’attuazione dei principi di uguaglianza, di pari opportunità e di non discriminazione fra donne e uomini nell’accesso al lavoro, nella promozione e nella formazione, nella progressione professionale e di carriera, nelle condizioni di lavoro e nella retribuzione.

 

Nell’esercizio della sua funzione è un pubblico ufficiale.

 

 

Compiti

  • Rileva le situazioni di squilibrio di genere nelle organizzazioni.
  • Promuove progetti di azioni positive, anche attraverso l’individuazione delle risorse comunitarie, nazionali e locali.
  • Assicura la coerenza della programmazione delle politiche di sviluppo territoriale rispetto agli indirizzi comunitari, nazionali e regionali in materia di pari opportunità.
  • Sostiene le politiche attive del lavoro, comprese quelle formative, sotto il profilo della promozione e della realizzazione delle pari opportunità.
  • Promuove l’attuazione delle politiche di pari opportunità da parte dei soggetti pubblici e privati che operano nel mercato del lavoro.
  • Collabora con le direzioni territoriali del lavoro, con gli assessorati al lavoro degli enti locali e con gli organismi di parità locali.
  • Informa e sensibilizza i datori di lavoro (pubblici e privati) e i soggetti che operano nel mercato del lavoro (parti sociali, ordini professionali, consulenti aziendali) e nella formazione, promuovendo anche progetti e piani di azioni positive.
  • Può agire in giudizio per l’accertamento delle discriminazioni e la rimozione dei loro effetti su delega della lavoratrice o del lavoratore, ovvero di essere al loro fianco nei giudizi promossi.

 

A chi si rivolge?

 

Tutte le persone possono rivolgersi alla Consigliera di parità, in particolare:

 

  • Lavoratrici e lavoratori: per ricevere informazioni su discriminazioni sul lavoro (accesso, carriera, corsi di formazione e aggiornamento, orario, maternità e paternità) in ragione del sesso o dell’orientamento sessuale. Se ritengono di avere subito una discriminazione e chiedono un intervento per esperire un tentativo di mediazione, conciliazione o un’azione in giudizio.
  • Organizzazioni, enti, aziende pubbliche e private: per essere informati sulle opportunità, strumenti e incentivi per realizzare azioni positive volte a promuovere e valorizzare la presenza femminile. Informarsi sulle soluzioni organizzative di flessibilità dei tempi family friendly e relativi incentivi.
  • Parti sociali, ordini professionali, consulenti: per informazioni sugli incentivi e strumenti a supporto della conciliazione dei tempi; per informazioni sulla sostituzione di maternità dei liberi professionisti; per percorsi di aggiornamento reciproco; progettualità ed interventi congiunti.
  • Comitati unici di garanzia, organismi di parità: per sviluppare progettualità comuni e favorire lo scambio di buone prassi; ricevere informazioni su bilanci di genere, piani di azione positiva e finanziamenti dedicati.
  • Scuole, enti di formazione: per attivare progetti, percorsi e moduli di informazione, orientamento, formazione alle pari opportunità, al riconoscimento delle differenze di genere e al superamento degli stereotipi.

 

Riferimenti normativi

- Decreto Legislativo 11 aprile 2006, n. 198

- Legge regionale 9 agosto 2005, n.18 Capo III Consigliere regionale e consiglieri provinciali di parità artt.-16-20

 

Le relazioni annuali

Per conoscere quali sono le attività realizzate,  è possibile consultare le relazioni che per legge (art. 15 c.5 del Dlgs. 198/06) la Consigliera provinciale di parità deve predisporre annualmente.
 

 

Protocolli di intesa

Sono disponibili i testi dei protocolli di intesa sottoscritti e promossi dalla Consigliera provinciale di parità:

 

Materiale informativo

Sono disponibili alcuni materiali informativi che possono aiutare a capire il ruolo e le funzioni di una Consigliera provinciale di parità.

 

Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia
Turismo FVG
Dolomiti sito ufficiale
Europe Direct Pordenone