Procedure per lo svolgimento delle singole campagne di attività di recupero rifiuti con impianto mobile autorizzato ai sensi dell'art. 208, comma 15, del D.Lgs. 152/2006.

 

Requisiti ed indicazioni per la presentazione della comunicazione.

 Contenuti della Comunicazione:

  • la data di inizio e la durata della campagna di attività;

  • copia del contratto o della lettera di affidamento dei lavori relativi all’effettuazione della campagna oggetto della comunicazione;

  • specifico diagramma giornaliero e settimanale che evidenzi, fra le varie attività, il tempo di effettivo utilizzo dell’impianto in relazione allo svolgimento della campagna oggetto della comunicazione;

  • i dati specifici inerenti l’attività ad esempio:

- classificazione dei rifiuti trattabili nell’impianto (con riferimento all’art. 184 del D.Lgs. 152/2006);

- descrizione delle caratteristiche dei rifiuti trattabili nell’impianto con relativa codifica (codice CER), quantità (in peso e volume);

- per gli impianti di recupero indicare il relativo riferimento all’allegato I del D.M. 05.02.1998;

- indicare, tipologia, quantità e destinazione dei rifiuti che si orginano dall’attività di recupero (scarti, sovvalli; ecc.)

  • la descrizione dettagliata del sito relativo alla campagna di attività, allegando un planimetria del sito in scala adeguata (minimo 1:2000), riportante l’esatta ubicazione dell’impianto, i confini dell’area prescelta per lo svolgimento dell’attività con indicazione delle tipologie di insediamenti esistenti nelle aree circostanti, al fine di valutare sotto il profilo ambientale ed igienico sanitario i potenziali effetti correlati all’esercizio del l’impianto;

  • le modalità di esercizio (in ordine ad esempio allo svolgimento della specifica attività, alle verifiche, alle analisi di controllo, alla registrazione dei dati relativi all’attività);

  • indicazione di un responsabile tecnico dell’impianto.

 
Allegati:

  • Per le attività che lo prevedono: Test dì cessione sul rifiuto tal quale o sull’eluato, eseguito secondo il metodo previsto dall’allegato 3 del D.M. 05.02.1998 (si veda anche nota di chiarimento del Ministero);

  • Per le attività autorizzate da altra Provincia e/o Regione: copia dell’autorizzazione ai sensi del D. Lgs. n. 152/2006;

  • Prima dell’emanazione dei previsti decreti ministeriali di regolamentazione delle modalità di iscrizione all’Albo nazionale delle Imprese che effettueranno la gestione dei rifiuti: copia della richiesta di Iscrizione;

  • Dopo l’emanazione dei previsti decreti ministeriali di regolamentazione delle modalità di iscrizione all’Albo nazionale delle Imprese che effettueranno la gestione dei rifiuti: certificato di iscrizione.

Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia
Turismo FVG
Dolomiti sito ufficiale
Europe Direct Pordenone