Competizioni sportive su strada

Si fa riferimento all’art. 9 del D.Lgs. 285/1992 “Nuovo Codice della Strada” e ss.mm.ii. e al D.Lgs. 112/1998 artt. 162 e 163, che trasferisce dal Prefetto alle Regioni ed Enti Locali le funzioni di rilascio di autorizzazioni per l’espletamento delle gare.

 

Definizioni e competenze

Sono definite competizioni sportive su strada le manifestazioni atletiche o con veicoli o con animali svolte su strade ed aventi carattere agonistico, ossia consistenti nello svolgimento di una gara, intesa come la competizione tra due o più concorrenti o squadre impegnate a superarsi vicendevolmente ed in cui è prevista una classifica.

Il rilascio delle autorizzazioni allo svolgimento delle competizioni sportive su strada è di competenza:

  • della Provincia di Pordenone – Ufficio Gestione Rete Stradale – Competizioni sportive, se il percorso di gara interessa il territorio di due o più Comuni appartenenti al territorio provinciale o qualora la gara interessi il territorio di più Province, con partenza nel territorio della Provincia di Pordenone;
  • del Comune interessato dalla manifestazione se il percorso di gara interessa strade del solo Comune (se la gara interessa anche strade provinciali il Comune interessato dovrà richiedere alla Provincia di Pordenone il relativo nulla osta);

 

Per tutto ciò che non presenta le caratteristiche di cui sopra, ovvero le manifestazioni che non hanno carattere competitivo (semplici raduni non competitivi, camminate o manifestazioni di regolarità amatoriale) , dovranno essere avviate le procedure previste dal Titolo III del R.D. 06 maggio 1940 n.635 (Regolamento d’esecuzione del T.U.L.P.S. 18 giugno 1931 n.773 delle Leggi di Pubblica Sicurezza)

Durante lo svolgimento delle manifestazioni non competitive si devono rispettare comunque le norme dettate dal Codice della Strada.

 

Tipi di competizioni sportive

Le competizioni possono suddividersi in :

·      gare atletiche (podistiche), ciclistiche, con animali o con veicoli a trazione animale, skiroll, ecc.;

·      gare con veicoli a motore (autoveicoli e/o motoveicoli).

 

Presentazione istanza di Autorizzazione

A)    Il soggetto organizzatore della competizione sportiva, o suo delegato, presenta istanza all’Amministrazione competente al rilascio dell’autorizzazione (Provincia / Comune).

In considerazione del trasferimento delle funzioni delle Province in materia di viabilità, alla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia a far data dal 01.07.2016, nel caso del territorio di Pordenone l’istanza, in bollo e sottoscritta, va indirizzata a:

Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

Direzione Centrale Infrastrutture e Territorio

Servizio viabilità di interesse locale e regionale

sede territoriale di Pordenone

          Largo San Giorgio, 12 – 33170 Pordenone

                     p.e.c.:  territorio@certregione.fvg.it

 

se non spedita tramite p.e.c. o servizio postale, può essere presentata direttamente al front-office dell’Ente presso Largo San Giorgio n.12 in orario di apertura al pubblico (lun-merc-ven: 09.00-13.00  /  mar-gio: 09.00-13.00  15.00-18.00);

 

La richiesta di autorizzazione dovrà essere presentata almeno 30 giorni prima della data prevista per lo svolgimento della manifestazione.

Per le istanze pervenute fuori dal termine sopra indicato non potrà essere garantita alcuna tempistica di evasione della pratica.

Potrà essere utilizzata la modulistica scaricabile dal nostro sito, allegando la documentazione richiesta e descritta nella stessa.

 

In particolare si raccomanda di allegare una planimetria di tutto il percorso di gara.

La documentazione cartografica dovrà essere in scala adeguata, utilizzando preferibilmente come base la Carta Tecnica Regionale (C.T.R.) 1:5.000, scaricabile gratuitamente dal sito della Regione (Quadro unione Carta Tecnica Regionale 1:5.000), evidenziando le strade provinciali coinvolte, nonché l'intero percorso della manifestazione.

Se l'estensione del percorso di gara non consente un funzionale utilizzo della Carta Tecnica Regionale come base cartografica, potrà essere utilizzato altro supporto grafico che permetta comunque l'immediata e certa individuazione del percorso di gara e delle strade interessate.

 

Qualora l’utente non utilizzi il nostro modello di domanda, l’istanza dovrà contenere comunque la dichiarazione relativa ai seguenti elementi:

  • durante la gara, compresi gli adempimenti preparatori, saranno presenti personale sanitario e servizio di ambulanza;
  • alla partenza, lungo tutto il percorso ed al traguardo, per il regolare svolgimento della competizione sportiva, sarà assicurata la presenza di addetti dell'organizzazione specificatamente incaricati;
  • sarà assicurata la tutela estetico – ecologica delle strade e delle loro pertinenze e sarà ripristinato lo stato dei luoghi e delle cose al termine della manifestazione;
  • la società organizzatrice ha provveduto, con sopralluogo eseguito da proprio personale, alla verifica dell’intero percorso di gara, rilevando che le attuali condizioni delle strade interessate sono [compatibili con il tipo di velocipede partecipante e] idonee allo svolgimento della competizione sportiva in oggetto, mantenendo sollevata ed indenne la Provincia di Pordenone da qualsiasi responsabilità conseguente a sinistri, danni o altro, che potranno verificarsi durante o in conseguenza della competizione;

 

B)   Per le autorizzazioni relative alle competizioni motoristiche i promotori devono richiedere il nulla osta per la loro effettuazione al Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, allegando il preventivo parere del C.O.N.I..

Il preventivo parere del C.O.N.I. non è richiesto per le manifestazioni di regolarità a cui partecipano i veicoli di cui all'articolo 60, purché la velocità imposta sia per tutto il percorso inferiore a 40 km/h e la manifestazione sia organizzata in conformità alle norme tecnico sportive della federazione di competenza.

Il rilascio dell’autorizzazione a competizioni motoristiche è subordinato all’esito favorevole di un collaudo effettuato da un tecnico dell’ente proprietario della strada, assistito da rappresentanti del Ministero dei Trasporti e degli organi sportivi competenti oltre che dai promotori.

Il collaudo può essere omesso in caso di gare di regolarità la cui velocità massima non superi i 50 km/h per i tratti aperti alla circolazione e gli 80 km/h per i tratti chiusi al traffico.

 

Gare sportive che interessano i territori delle Province di Treviso e Pordenone.

E’ vigente un ”accordo operativo per l'emissione di autorizzazioni e/o nulla osta per competizioni sportive agonistiche che interessano entrambi i territori delle Province di Treviso e Pordenone”, sulla base del quale l’Autorizzazione sarà emessa dall’Amministrazione Provinciale in cui ha luogo la partenza della gara.

Gli organizzatori dovranno sempre inviare la richiesta a tutti gli Enti proprietari o concessionari di strade interessate dal percorso di gara, alle Province, alle Prefetture e Questure territorialmente competenti e ai gestori del trasporto pubblico, al fine di ottenere il prescritto nulla osta.

Sarà cura dell’Amministrazione Provinciale interessata dalla partenza della competizione istruire la pratica medesima e farsi carico di acquisire i nulla osta di tutti gli Enti presenti all’interno del proprio territorio regionale.

Sarà cura dell’Amministrazione Provinciale interessata dall’arrivo e/o comunque dal transito della competizione, emettere il proprio nulla osta di competenza, nonché richiedere e conseguentemente trasmettere, entro il termine di 10 giorni dalla data della gara all’Amministrazione Provinciale che deve emettere l’autorizzazione, i nulla osta di tutti gli Enti presenti sul proprio territorio regionale interessati dalla competizione.

 

Manifestazioni competitive e non, che interessano Beni del Demanio Idrico regionale.

L.R. n.17 del 15.10.2009 – Disciplina delle concessioni e conferimento di funzioni in materia di Demanio Idrico regionale.

L’art.12 della L.R. 17/2009 e ss.mm.ii. prevede che il rilascio di autorizzazioni al transito all'interno di aree del demanio idrico regionale per lo svolgimento di manifestazioni motoristiche, ciclistiche e nautiche con o senza mezzi a motore, anche a carattere amatoriale, e per l'utilizzo temporaneo di beni del demanio idrico regionale funzionali all'organizzazione e allo svolgimento delle predette manifestazioni, sia subordinato all'autorizzazione idraulica di cui al Regio Decreto 523/1904 da parte della struttura regionale competente, al parere favorevole di tutti i Comuni sul cui territorio sono situati i beni demaniali interessati dal transito, e al parere della struttura regionale competente in materia di tutela degli ambienti naturali finalizzato alla ricognizione delle vigenti misure di tutela e di salvaguardia del sito, qualora il transito interessi SIC e ZPS o ricada in aree protette, biotopi e prati stabili di cui alla L.R. n.9/2005.

La Provincia sulla base delle competenze assegnate dall’art.19 della L.R. 17/2009, esercita le seguenti funzioni:

  • rilascio delle autorizzazioni per lo svolgimento delle manifestazioni motoristiche e ciclistiche e per l'utilizzo temporaneo di beni del demanio idrico regionale funzionali all'organizzazione e allo svolgimento delle predette manifestazioni, di cui all' articolo 12, comma 1;
  • riscossione e introito dei canoni relativi alle autorizzazioni di cui alla lettera a).

Nel caso quindi di una manifestazione rientrante nella casistica sopra descritta, la società organizzatrice dovrà presentare istanza di autorizzazione, ai sensi dell’art.12 della L.R. n.17/2009 e ss.mm.ii., alla Provincia di Pordenone, richiedendo inoltre ai Comuni e alle strutture regionali competenti i pareri e autorizzazioni necessari da trasmettere alla Provincia per l’emissione dell’autorizzazione.

Nel caso il percorso della manifestazione coinvolga beni del demanio idrico territorialmente appartenenti anche ad altra provincia della Regione, la Provincia di partenza rilascerà l’autorizzazione finale previa acquisizione del provvedimento favorevole della Provincia attigua la quale si occuperà di raccogliere i pareri favorevoli dei Comuni territorialmente interessati.

 

Il rilascio dell’autorizzazione è quindi subordinato all’ottenimento preventivo, da parte della società organizzatrice:

a)         dell'autorizzazione idraulica di cui al Regio Decreto 523/1904 da parte della struttura regionale competente, da richiedersi a:

Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

Direzione Centrale Ambiente ed Energia

Servizio difesa del suolo

Struttura stabile per la difesa del suolo di Pordenone

Via Oberdan, 18 – 33170 Pordenone

ambiente@certregione.fvg.it

 

b)         del parere della struttura regionale competente in materia di tutela degli ambienti naturali finalizzato alla ricognizione delle vigenti misure di tutela e di salvaguardia del sito, qualora il transito interessi SIC e ZPS o ricada in aree protette, biotopi e prati stabili, da richiedersi a:

Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

Direzione Centrale Infrastrutture, Mobilità, Pianificazione Territoriale, Lavori Pubblici, Edilizia.

Servizio tutela del paesaggio e biodiversità

Via Sabbadini, 31 – 33100 Udine

territorio@certregione.fvg.it

 

c)         al parere favorevole di tutti i Comuni sul cui territorio sono situati i beni demaniali interessati dal transito

 

Il transito all’interno dei beni del demanio idrico regionale è inoltre subordinato al pagamento di un corrispettivo sulla base della lunghezza del percorso all’interno delle aree demaniali in questione (Tabella canoni concessione per utilizzo beni demanio idrico regionale - in vigore dal 01.04.2014).

Il versamento potrà essere fatto tramite bonifico bancario intestato all’Amministrazione Provinciale di Pordenone presso la Banca Popolare Friuladria S.p.a. – Tesoreria di Pordenone – Piazza XX Settembre - Pordenone - Coordinate bancarie: cod. IBAN: IT48V0533612500000041085746;

Nella causale del versamento si raccomanda di evidenziare: denominazione evento e data di riferimento della manifestazione.

 

 

Referenti:

arch. Mauro Colussi, funzionario tel. 0434 - 231290 competizioni sportive motoristiche:

e-mail: colussi@provincia.pordenone.it

 

geom. Fabio Sist, istruttore tel. 0434 - 231428 competizioni sportive ciclistiche, podistiche, altre:

e-mail: fabio.sist@provincia.pordenone.it

 

Fax: 0434 231 510

 

Modulistica

Mod.01 Istanza Gara Motoristica - CdS (DOC)

Mod.01 Istanza Gara Motoristica - CdS (PDF)

        Mod.02 Istanza Gara Ciclistica Podistica - CdS (DOC)

        Mod.02 Istanza Gara Ciclistica Podistica - CdS (PDF)

Mod.03 Istanza L.R.17/2009 Manifestazione Non Competitiva su Demanio Idrico (DOC)

Mod.03 Istanza L.R.17/2009 Manifestazione Non Competitiva su Demanio Idrico (PDF)

        Mod.04 Istanza LR17/2009 - Cds Gara Competitiva (DOC)

        Mod.04 Istanza LR17/2009 - Cds Gara Competitiva (PDF)

 

Documentazione

Mappa delle strade provinciali - 2015 (PDF)

Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia
Turismo FVG
Dolomiti sito ufficiale
Europe Direct Pordenone