Comune di Sacile

Distanza da Pordenone: 12 km.

Altitudine: 25 m. slm

Superficie: 32,62 kmq.

Abitanti: 17.610

Sede Municipale: Piazza del Popolo, 65 - 33077 Sacile

Tel.: 0434.787111  Fax: 0434.780694

Frazioni e località: Cavolano, Cornadella, Ronche, San Giovanni del Tempio, San Giovanni di Livenza, San Michele, Sant'Odorico, Schiavoi, Topaligo, Villorba, Vistorta.

Arte, storia, cultura, ambiente: Nonostante Sacile sia stata nei secoli importante come porto e come struttura fortificata sul Livenza il territorio sul quale sorge non ha offerto finora prove di insediamenti preistorici. I reperti più antichi sono di epoca romana ritrovati nella zona di San Giovanni del Tempio. In epoca longobarda è sicura l'esistenza di Cavolano di cui parla Paolo Diacono nella sua "Historia Longobardorum". Sacile compare più tardi, intorno al X-XI secolo come castello integrato in un sistema fortificato del quale facevano parte anche Sant'Odorico, Cavolano e Topaligo. Sacile è, però, fondamentalmente città rinascimentale. Di quest'epoca sono le testimonianze artistiche più importanti. Il duomo di S. Nicolò (1474, già terzo rifacimento dopo quelli del IX e XIII secolo) racchiude opere pittoriche de A. Vicentino e Francesco da Bassano (del XVII secolo) di Palma il Giovane e P. Liberi (XVII secolo) di M. Schiavoni (XVIII). La chiesa sconsacrata di S. Gregorio ci è giunta nel rifacimento del XVI secolo. L'oratorio della Pietà è del 1610 e custodisce una pietà transalpina del XV secolo. Di particolare interesse sono poi i palazzi e le strutture architettoniche della città come la loggia municipale (1543), il palazzo Ragazzoni-Flangini-Billia-Lacchin (1577-1580) che ospita la Biblioteca civica ed il Museo ornitologico, i palazzi Carli e Ettoreo.

www.comune.sacile.pn.it